La mostra “Tavoli di guerra e di pace” a Padova conclude il centenario

Festeggiamenti in onore della Brigata Padova nell'agosto 1918
Festeggiamenti in onore della Brigata Padova nell'agosto 1918

“Tavoli di guerra e di pace – 1918 Padova capitale al fronte da Caporetto a villa Giusti” è il titolo della mostra che conclude, al centro culturale San gaetano, le celebrazioni della città di Padova per il centenario della Grande Guerra. La mostra, aperta il 6 ottobre 2018, si conclude il 6 gennaio 2019 ed è aperta tutti i giorni dalle 10 ale 19 (chiusa il lunedì) con ingresso gratuito.

La locandine della mostra

La mostra – scrive nella sua presentazione il Comune – “ripropone l’ultimo, fondamentale anno di guerra e lo fa da dietro le quinte, conducendo il visitatore dentro le stanze del comando”, visto che la città prima e la vicina cittadina termale di Abano poi furono, per un intero anno, dalla disfatta di Caporetto nell’autunno 1917 fino ai giorni dell’armistizio diglato a villa Giusti nel novembre 1918, la capitale della guerra e della pace in Italia. Per tre mesi la città ospitò il Comando Supremo e re Vittorio Emanuele III, che poi si trasferirono rispettivamente ad Abano e a Lispida di Monselice.

La mostra presenta numerosi documenti originali, pezzi provenienti da vari musei del territorio, immagini e filmati d’epoca che cercano di fare conoscere e rivivere non solo gli eventi, ma anche i sentimenti (la paura, la soperanza, la gioia per il conflitto terminato) degli abitanti di allora. Molto interessanti le descrizioni di armi e uniformi dei soldati e le rare fotografie d’epoca.

La mostra è a cura di Marco Mondini e gode del sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*